Sebbene la legge sulla registrazione delle malattie tumorali (LRMT) entrerà in vigore il 1° gennaio 2020, l’inizio della storia dei registri tumori in Svizzera risale a 50 anni fa. Il primo registro tumori è stato fondato a Basilea nel 1969.

  1. Cosa sono le malattie tumorali?

    Malattie tumorali è un termine generico per diverse malattie con caratteristiche comuni: cellule originariamente normali del corpo umano si riproducono in modo incontrollato, crescono nei tessuti sani e li danneggiano. Diventano così cellule cancerogene. Le cellule cancerogene possono staccarsi dal proprio luogo d’origine e costruire in altre parti del corpo le cosiddette metastasi. 

    I tumori sono da attribuire a cambiamenti nel patrimonio genetico delle cellule. Ci sono alcuni fattori noti che favoriscono tali cambiamenti e possono contribuire alla formazione delle malattie tumorali, come per esempio:

    • il naturale processo di invecchiamento,
    • lo stile di vita (es. fumo, consumo di alcol, ecc.),
    • influenze esterne (es. virus, sostanze nocive, fumo di tabacco, raggi UV),
    • fattori ereditari o genetici.

    Alcuni di questi fattori di rischio sono influenzabili, altri no. Si stima che circa un terzo dei tumori possa essere impedito evitando fattori di rischio quali tabacco e alcol. Le altre malattie sono riconducibili a fattori non influenzabili o sconosciuti. Quasi il 90% dei tumori si presentano in persone sopra i 50 anni. In circa il 5-10% dei casi si ritiene che lo sviluppo delle malattie tumorali sia dovuto a fattori ereditari. Nelle famiglie colpite le malattie tumorali si presentano in ogni generazione e spesso già in giovane età.

    Dalla registrazione delle malattie tumorali si possono ricavare informazioni sulla sua formazione e sul suo decorso. La base di dati della registrazione delle malattie tumorali viene utilizzata anche per studiare lo sviluppo di tumori nella popolazione.

  2. Le malattie tumorali in Svizzera

    L’aspettativa di vita della popolazione svizzera è quasi raddoppiata negli ultimi 100 anni. Con l’aumento dell’aspettativa di vita, negli ultimi secoli sono aumentate considerevolmente le malattie non trasmissibili che si verificano soprattutto in età avanzata (es. tumori, malattie cardiovascolari o diabete). 

    Attualmente in Svizzera vengono diagnosticati ogni anno più di 40.000 nuovi casi di cancro; ogni anno muoiono di cancro quasi 17.000 uomini e donne. Questo rende il cancro la seconda causa di morte in Svizzera dopo le malattie cardiovascolari, responsabile di circa un quarto di tutti i decessi. Oltre la metà dei nuovi casi di cancro si suddividono in quattro tipi. Negli uomini le diagnosi più frequenti sono il cancro alla prostata, ai polmoni o all’intestino. Nelle donne vengono diagnosticati più frequentemente cancro al seno, ai polmoni o all’intestino crasso. Per via dello sviluppo demografico, aumenta tanto il numero di nuovi casi quando quello dei casi di morte. L’Ufficio federale di statistica (BFS) valuta che i casi di morte connessi al cancro nei prossimi 20 anni aumenteranno di circa un terzo. Contemporaneamente anche il numero di malati, cioè il numero di pazienti con un tumore, aumenterà notevolmente. Già oggi questo gruppo comprende circa 370.000 uomini in Svizzera. 

    I tumori nei bambini e nei giovani sono rari. In Svizzera, ogni anno si ammalano di cancro circa 400 bambini e giovani. I bambini contraggono tipi di cancro diversi rispetto agli adulti. Nei bambini sono più comuni leucemia, tumori al cervello, linfomi e una serie di tumori rari del tessuto embrionale immaturo che non si verificano negli adulti. Negli ultimi secoli, le probabilità di sopravvivenza dei bambini affetti da cancro sono aumentate notevolmente. Molti bambini possono essere guariti. Tuttavia, questi ex pazienti hanno un alto rischio di avere effetti ritardati. Gli effetti ritardati sono problemi di salute che si verificano anni dopo il cancro, ad es. malattie cardiovascolari, sterilità, problemi di udito, ulteriori patologie tumorali o problemi psichici. Poiché tali pazienti hanno davanti a sé ancora molti anni, è importante che la loro salute venga controllata regolarmente e a lungo termine.

  3. Breve storia della registrazione delle malattie tumorali in Svizzera

    Registrazione del cancro negli adulti

    La registrazione di un adulto malato di cancro era ed è in Svizzera organizzata a livello cantonale e viene effettuata nei registri del cancro cantonali e regionali. I registri del cancro comprendono ogni anno tutti i nuovi casi di cancro che sono stati diagnosticati nella popolazione cantonale. Ogni registro ha una propria struttura istituzionale e lavora a stretto contatto con ospedali, laboratori patologici e altri luoghi che possono fornire informazioni sul cancro. Inoltre si consulta l’anagrafe comunale per verificare regolarmente se i pazienti sono ancora in vita o sono morti.

    Il primo registro del cancro cantonale della Svizzera fu istituito nel 1969 a Basilea1. In seguito si aggiunsero altri registri nei cantoni di Ginevra (1970), Vaud e Neuenburg (1974), Zurigo (1980), San Gallo-Appenzello (1980), Vallese (1989), Grigioni (1989) e Glarona (1992), e nel Ticino (1996). Dopo la fine del millennio scorso, si iniziò a registrare il cancro nel Canton Giura (2005), il Cantone della Svizzera centrale (2010/2011), Zugo (2011) e il Canton Turgovia (2012), Argovia (2013) Berna (2014) e Soletta (2019). A Svitto e Sciaffusa, la registrazione del cancro inizia dal 1° gennaio 2020 con l’entrata in vigore della Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali (LRMT).

    1Il registro di Basilea fu istituito nel 1969, ma i dati elettronici sono a disposizione solo dal 1981.

    Registrazione del cancro nei bambini e nei giovani

    Il Registro Svizzero dei Tumori Pediatrici (RSTP) rileva dal 1976 i tumori nei bambini e nei giovani in tutta la Svizzera. Fu istituito dagli oncologi pediatrici svizzeri associati nel Gruppo d’Oncologia Pediatrica Svizzera (SPOG). La Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali (LRMT), in vigore dal 1° gennaio 2020, stabilisce la gestione del Registro dei tumori pediatrici nazionale. L’RSTP si è proposto come raggruppamento costituito dal Gruppo d’Oncologia Pediatrica Svizzera (SPOG) e dall’Università di Berna per gestire il Registro dei tumori pediatrici secondo la LRMT. Nell’estate 2018 il governo federale ha trasferito al raggruppamento (SPOG/Università di Berna) questo compito. Quindi dal 2020 la parte del registro del RSTP è diventato il Registro dei tumori pediatrici (RdTP) federale che censisce tutti i casi di tumore diagnosticati nei bambini e nei giovani fino ai 19 anni in tutta la Svizzera. Il Registro dei tumori pediatrici si trova presso l’Istituto di medicina sociale e preventiva dell’università di Berna. Una descrizione dettagliata della storia del registro del cancro nei bambini e nei giovani si trova qui.

    L’Istituto nazionale per l’epidemiologia e la registrazione del cancro (NICER)

    Nel 1978 fu fondata l’Associazione Svizzera Registri Tumori (ASRT) con lo scopo di standardizzare la raccolta dati, di creare una banca dati intercantonale e di promuovere la ricerca epidemiologica sui tumori a livello nazionale. Nel 2007, da quest’associazione nacque l’Istituto nazionale per l’epidemiologia e la registrazione del cancro (NICER), situato presso l’Università di Zurigo, come fondazione indipendente. Dalla fondazione, l’Istituto nazionale per l’epidemiologia e la registrazione del cancro (NICER) coordina la registrazione del cancro in Svizzera, raccoglie e aggrega i dati dei registri del cancro cantonali e regionali, armonizza il loro lavoro e assicura la qualità dei dati. Un ulteriore scopo della fondazione è promuovere la ricerca epidemiologica sui tumori in Svizzera. Alla Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali è associata la fondazione di un Servizio nazionale di registrazione dei tumori (SNRT). Col provvedimento del Dipartimento federale dell’interno (DFI), l’Istituto nazionale per l’epidemiologia e la registrazione del cancro (NICER) è stato incaricato della tutela del Servizio nazionale di registrazione dei tumori (SNRT).

    Modifiche apportate dalla Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali

    Nel marzo 2016 il Parlamento ha approvato la legge federale sulla registrazione dei tumori (Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali, LRMT; SR 818.33). Nell’aprile 2018 il Consiglio Federale ha approvato il relativo regolamento (KRV; SR818.331). La legge è in vigore dal 1° gennaio 2020. 

    La Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali (LRMT; SR 818.33) regola l’acquisizione di dati affidabili ed eloquenti sui tumori in Svizzera. Apporta alcune innovazioni come tutela del paziente, obbligo di notifica, numero d’assicurato (numero AHV) come identificatore personale e standardizzazione della serie di dati, della registrazione e della trasmissione dei dati. Medici, ospedali e istituzioni del settore sanitario private e pubbliche che diagnosticano o trattano una malattia tumorale, dal 1° gennaio 2020 devono comunicare al relativo registro del cancro informazioni definite su specifici tipi di cancro. Dal 1° gennaio 2020 ogni Cantone è inoltre tenuto a tenere un registro del cancro o ad associarsi a un registro esistente. 

    Il potenziale della Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali sta da una parte nel miglioramento della base dei dati per il monitoraggio dello sviluppo di tumori e altre malattie fortemente diffuse o malattie maligne non contagiose. Dall’altra parte questi dati servono per l’elaborazione, l’applicazione e la verifica di programmi di prevenzione e diagnosi precoce, la valutazione della qualità della cura, della diagnosi e del trattamento, nonché il sostegno del piano di assistenza e della ricerca.

  4. La Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali (LRMT) e la normativa

    La Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali (LRMT; SR 818.33) regola l’acquisizione di dati eloquenti ed affidabili sui tumori in Svizzera. La legge e la relativa attuazione è parte della strategia salute 2020 del Consiglio Federale. 

    Il Parlamento ha approvato a marzo 2016 la Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali (LRMT; SR 818.33). L’11 aprile 2018 il Consiglio Federale ha approvato la relativa normativa (KRV; SR818.331). Legge e normativa sono in vigore dal 1° gennaio 2020. La Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali (LRMT) apporta alcune innovazioni come tutela del paziente, obbligo di notifica, numero AHV come identificatore personale e standardizzazione della serie di dati, della registrazione e della trasmissione dei dati. 

  5. Significato e scopo del registro nazionale delle malattie tumorali e della Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali (LRMT)

    Tramite il registro del cancro regolato dalla legge, a partire da gennaio 2020 è stato standardizzato il rilevamento dati dei tumori. Questo migliora la qualità dei dati sui tumori in Svizzera. La registrazione di dati eloquenti e affidabili è la premessa per osservare lo sviluppo di tumori in tutta la Svizzera nel corso degli anni. Lo scopo è quello di comprendere meglio i tumori e poterli trattare ancora meglio. Con le informazioni raccolte, si può ad esempio scoprire se i tumori in Svizzera nel corso del tempo siano aumentati o diminuiti, o se ci sono regioni con incidenze maggiori. I dati acquisiti contribuiscono a sviluppare misure di riconoscimento precoce o di prevenzione e a garantire un’ottimale cura medica e assistenza successiva, oltre che sostenere la ricerca. Le cure mediche comprendono l’assistenza sanitaria che garantisca la salute di una persona, ad esempio che venga trattata nel modo ottimale. Assistenza successiva significa che il paziente viene tenuto sotto controllo medico anche dopo il cancro, ad es. tramite i cosiddetti controlli post-terapia. 

  6. I compiti del Servizio nazionale di registrazione dei tumori (SNRT) e del Registro dei tumori pediatrici (RdTP) e dei registri cantonali dei tumori

    Il Servizio nazionale di registrazione dei tumori (SNRT) è l’ufficio nazionale in cui vengono raccolti dati su tutti i tumori comparsi in Svizzera in base ai registri cantonali dei tumori. Tale servizio verifica la qualità dei dati e ne informa i registri dei tumori. Il Servizio nazionale di registrazione dei tumori e il Registro dei tumori pediatrici sono responsabili del monitoraggio sanitarionazionaleper i tumori. Come il Registro dei tumori pediatrici, il Servizio nazionale di registrazione dei tumori trasmette i dati sui tumori necessari per le statistiche nazionali sui tumoriall’Ufficio federale di statistica (BFS). Col provvedimento del Dipartimento federale dell’interno (DFI), l’Istituto nazionale per l’epidemiologia e la registrazione del cancro (NICER) è stato incaricato della tutela del Servizio nazionale di registrazione dei tumori (SNRT).

    Il Registro dei tumori pediatrici (RdTP) è l’ufficio nazionale per tutte le domande e le analisi sul tema del cancro nei bambini e nei giovani. Comprende informazioni a livello nazionale su tutti i bambini e i giovani malati di cancro fino ai 19 anni. Qui vengono registrati nuovi casi e dati sull’intero sviluppo della malattia e del trattamento. Il Registro dei tumori pediatrici trasmette una volta all’anno una parte dei dati raccolti ai registri cantonali dei tumori. Insieme al Servizio nazionale di registrazione dei tumori, il Registro dei tumori pediatrici è responsabile del monitoraggio sanitario nazionale per i tumori. Per disposizione del Dipartimento federale dell’interno (DFI), il raggruppamento SPOG/Università di Berna è stato incaricato di questo compito.

    I registri cantonali dei tumori comprendono i tumori e i relativi trattamenti negli adulti (a partire dai 20 anni) che abitano nel Cantone del rispettivo registro del cancro. I registri cantonali dei tumori trasmettono ogni anno al Servizio nazionale di registrazione i tumori registrati in Svizzera.

  7. Entità della raccolta dati nell’ambito del registro dei tumori

    Di ogni tumore vengono registrati dati di base costanti. Questo include la tipologia e lo stadio del tumore, informazioni sul trattamento iniziale, nonché l’eventuale incidenza di recidive e metastasi. Questo consente da un lato il rilevamento capillare, completo e preciso di tutti i nuovi casi di cancro, nonché l’osservazione del decorso della malattia. 

    Cancro al seno, cancro all’intestino e tumore alla prostata insieme costituiscono quasi la metà di tutti i nuovi casi di tumore in Svizzera. Per questo motivo, per questi tre tipi di cancro vengono raccolti ulteriori dati sulla predisposizione e sulle malattie che si verificano prima o in concomitanza. Nei bambini e nei giovani, oltre ai dati di base, vengono raccolte ulteriori informazioni per tutti i tumori, ad es. sulla predisposizione, sulle malattie che si verificano prima o in concomitanza, oltre che informazioni dettagliate sul decorso complessivo della malattia, sul relativo trattamento e sull’assistenza successiva. 

    Inoltre vengono raccolti nel registro del cancro i seguenti dati personali: nome, cognome, numero d’assicurato (numero AHV), indirizzo e numero del Comune, data e luogo di nascita, sesso, stato civile, nazionalità. Le informazioni personali sono necessarie per la corretta registrazione nei registri del cancro.

    Nel registro del cancro vengono registrati i contatti delle persone o enti tenuti a riportare i dati. Sono tenuti a riportare i dati medici, ospedali, istituti di patologia e laboratori medici che diagnosticano e/o trattano una malattia tumorale. Questo comporta eventuali domande ma anche la possibilità di analisi specifiche per la struttura. Tali analisi vengono elaborate e rese note solo se l’ente / la persona accetta tale elaborazione e divulgazione.

  8. L’elaborazione dei dati del registro dei tumori

    La raccolta dei dati avviene nei rispettivi registri del cancro cantonali o regionali competenti (tumori negli adulti a partire dai 20 anni) o nel Registro dei tumori pediatrici (tumori in bambini e giovani fino ai 20 anni). I dati trasmessi dal medico al registro del cancro competente vengono registrati nel registro del cancro alla scadenza del periodo di attesa di tre mesi (si veda anche: I diritti del pazientealla registrazione del cancro). Per garantire che il paziente venga categorizzato nel Cantone corretto, si confrontano gli indirizzi con l’aiuto dell’anagrafe cantonale e comunale (verifica del luogo di residenza). Il registro del cancro cantonale competente può richiedere le informazioni mancanti anche al medico che le comunica. Con l’aiuto delle statistiche sulla causa della morte dell’Ufficio federale di statistica (BFS) e delle statistiche mediche degli ospedali, si verifica se i casi di cancro non sono stati comunicati, e tali dati vengono raccolti in seguito. 

    Lo stato di vita del paziente di cancro registrato viene verificato dal cosiddetto Ufficio centrale di compensazione (UCC) federale. I registri del cancro cantonali comunicano ogni anno i tumori registrati al Servizio nazionale di registrazione dei tumori (SNRT). Prima della trasmissione al Servizio nazionale di registrazione dei tumori, i dati vengono anonimizzati (resi non attribuibili a nessuno) poiché non sono necessari per la valutazione.

  9. I diritti del paziente alla registrazione delle malattie tumorali

    Ogni paziente o rappresentante legale deve essere informato a voce e per iscritto dei suoi diritti, delle misure prese per proteggere i suoi dati personali e del senso e scopo della registrazione delle malattie tumorali. A tal fine, il paziente riceve un opuscolo informativo e viene, inoltre, informato oralmente.

    Il paziente o rappresentante legale ha il diritto di richiedere informazioni presso il registro tumori di competenza per sapere se e quali informazioni che riguardano la sua persona sono state registrate. Una richiesta può essere presentata al registro tumori di competenza (diritto di accesso ai dati).

    Inoltre, il paziente o rappresentante legale ha il diritto di opporsi alla registrazione dei suoi dati (diritto di opposizione). Al fine di garantire tempo a sufficienza per decidere se autorizzare o meno la registrazione dei propri dati, un termine di attesa è stato definito per legge. Tale termine di attesa dura tre mesi a partire dal giorno in cui il paziente o rappresentante legale viene informato della registrazione delle malattie tumorali. Durante questo periodo, il registro tumori di competenza non è autorizzato a registrare i dati che gli sono stati trasmessi. Qualora il paziente abbia depositato un’opposizione presso un registro tumori, i suoi dati non verranno mai registrati. D’altro canto, se il registro tumori riceve la richiesta di opposizione dopo il termine di attesa, i dati già registrati vengono anonimizzati e mantenuti ai fini statistici. Anonimizzare i dati significa che non è più possibile stabilire un legame tra questi dati e il paziente. La durata della validità di un’opposizione è illimitata e persiste al di là del decesso, a meno che l’opposizione non venga ritirata dal paziente in data successiva.

    Diritti del paziente alla registrazione del cancro – Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) 

  10. Protezione dei dati

    La protezione dei dati si basa sulle norme e le leggi valide in Svizzera. I dati raccolti vengono trattati in modo strettamente confidenziale. Le regole per la memorizzazione e l’elaborazione dei dati sono definite nella Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali e nella Legge sulla protezione dei dati. Qui si determina, per esempio, in che modo le informazioni vengono salvate, chi può utilizzare le informazioni e quando tali informazioni vengono cancellate. Inoltre i dipendenti del registro del cancro sono soggetti al segreto professionale. Solo loro possono elaborare e registrare informazioni personali (es. nome, cognome, indirizzo). Cassa malattia, assicurazione o datore di lavoro, ad esempio, non hanno alcun accesso a tali informazioni.  

  11. Pubblicazione dei dati del registro dei tumori – La statistica nazionale del cancro e il monitoraggio sanitario per i tumori

    Statistica nazionale del cancro 

    La statistica nazionale del cancro consiste del monitoraggio del cancro (disponibile ogni anno online) e nella relazione sul cancro (pubblicazione a scadenza quinquennale in forma stampata). Nel contesto della Legge federale sulla registrazione delle malattie tumorali, il monitoraggio è inteso come osservazione senzavalutazione. Nel monitoraggio del cancro si tratta quindi di un’osservazione sistematica standardizzata di dati sui tumori in Svizzera. 

    La relazione nazionale sul cancro è destinata a illustrare gli eventi di cancro in modo più dettagliato e, per quanto riguarda il contenuto, va oltre il monitoraggio annuale. La relazione nazionale sul cancro è intesa a permettere alla scienza, alla prassi clinica e alla politica / allo Stato, nonché al pubblico interessato di esaminare la presenza e il decorso dei tumori nello spazio e nel tempo. Inoltre la relazione offre la possibilità di utilizzare in futuro queste osservazioni per diversi gruppi di pazienti nel contesto della diagnosi e dell’offerta di trattamento scelta per il piano di assistenza.

    La responsabilità per l’attuazione delle statistiche nazionali spetta all’Ufficio federale di statistica (BFS), in collaborazione con il Servizio nazionale di registrazione dei tumori (SNRT) e il Registro dei tumori pediatrici (RdTP).

    Monitoraggio sanitario per i tumori

    Il monitoraggio sanitario per i tumori rappresenterà in futuro un complemento alle statistiche nazionali sul cancro. Nel contesto della LRMT, il monitoraggio sanitario per i tumori fornisce un’osservazione valutativaed esprime eventuali raccomandazioni.

    Il monitoraggio sanitario per i tumori risponde alle domande attuali in materia di sanità pubblica sugli eventi di cancro. I destinatari sono, oltre agli enti decisionali politici su diversi livelli, anche diverse parti interessate del sistema sanitario (pratiche cliniche, associazioni specialistiche, ricercatori, ecc.).

    Analisi e descrizioni differenziate della situazione sanitaria e della cura di determinati gruppi di pazienti e della popolazione forniscono presupposti importanti per raccomandazioni all’attenzione di organi decisionali e delle suddette parti interessate. Al contempo vengono prese in considerazione attuali domande e conoscenze scientifiche nell’interpretazione di riflessioni riguardanti più fattori degli eventi di cancro.

    La responsabilità per l’attuazione del monitoraggio sanitario è del Servizio nazionale di registrazione dei tumori (SNRT) e del Registro dei tumori pediatrici (RdTP).

  12. Link ai registri dei tumori cantonali/regionali e al Registro dei tumori pediatrici

    Le informazioni di contatto e i link ai siti internet dei registri del cancro cantonali/regionali e del Registro dei tumori pediatrici si trovano qui. 

  13. PDF delle informazioni dei pazienti in una versione lunga e in una versione breve semplificata sono a disposizione in formato PDF e tramite link

    Sito informativo per pazienti (link web) 

    Informazioni ai pazienti per adulti, versione dettagliata (PDF)

    Informazioni ai pazienti per bambini e adolescenti, versione dettagliata (link web)

    Informazioni ai pazienti per adulti, bambini e adolescenti, versione breve (PDF)

    Le informazioni ai pazienti sono a disposizione anche in italiano, francese, romancio, inglese e molte altre lingue. 

  14. Ulteriori informazioni

    Nota informativa sulla strategia nazionale contro il cancro 2017-2020

    Con la strategia nazionale contro il cancro vengono elaborate soluzioni per le sfide di previdenza, cura e assistenza successiva delle persone affette da cancro e per la ricerca sul cancro in Svizzera in un’ampia rete di persone e organizzazioni nel campo della sanità, della scienza, dell’economia, della politica e della società. Lo scopo ultimo è la costruzione di una Cancer Community che comprenda tutto il discorso sociale, economico, scientifico e politico sul cancro in Svizzera. La coordinazione dell’attuazione della strategia nazionale contro il cancro è disciplinata da OncosuisseIn quanto associazione di più organizzazioni, Oncosuisse sostiene l’interesse comune nella battaglia contro il cancro. 

    Nota informativa: Strategia nazionale di prevenzione delle malattie non trasmissibili (strategia MNT) 2017-2020 e Strategia nazionale dipendenze 2017-2020

    Tanto la strategia MNT quanto la Strategia nazionale dipendenze operano nel campo della promozione della salute e della prevenzione, oltre che dell’assistenza sanitaria. La Strategia nazionale dipendenze opera nell’ambito della promozione della salute e della prevenzione delle dipendenze e si concentra sulla cura di persone dipendenti (diagnosi precoce e terapia delle dipendenze e riduzione del danno). La promozione della salute e la prevenzione di malattie non trasmissibili sono della massima importanza nella strategia MNT. Al centro della strategia MNT ci sono il cancro, il diabete, le malattie cardiovascolari, le malattie croniche dell’apparato respiratorio e i disturbi muscoloscheletrici. Al contempo si rafforza la prevenzione nei servizi medici di base. Le interfacce tra la strategia MNT e la Strategia nazionale dipendenze trovano particolare attenzione nell’attuazione delle strategie (progettazione e attuazione di piani d’azione). Questo vale soprattutto per richieste specifiche di prevenzione di alcol e tabacco, nonché in generale per richieste della promozione della salute e della prevenzione.

    Link a ulteriori informazioni